Durarara!!

Bukuro saikou!

durararaHo trovato due avatar che, non so perchè, non ho mai pubblicato… ed un altro ancora per il quale non c’era un degno post sul blog

Durarara è l’ultima (credo) opera folle di Ryohgo Narita, stesso scrittore di Baccano!, adattato ad anime ed andato in onda ormai un anno fa… e il ragazzo non delude mai

Come già successo in Baccano!, Durarara è un’intricata storia interpretata da un numero imbarazzante di protagonisti. La storia è ambientata ad Ikebukuro, turbolento ed interessante quartiere di Tokyo che ho già avuto modo di “conoscere” grazie a IWGP.

E infatti, durante tutto l’anime, numerosi saranno i tributi e le citazioni velate e non al suddetto capolavoro (le “color gang” ad esempio sono uno degli elementi centrali di IWGP)

Di che parla Durarara!! ?

Booh!!

Sarebbe difficile rispondere in maniera secca a questa domanda… parla di uno spaccato di vita di tre scolaretti, ma anche no… parla di un’organizzazione anonima che si muove sulla rete, ma anche no… parla di una donna senza testa che lavora come fattorino ad Ikebukuro, ma anche no… e poi c’è l’uomo più forte del mondo, un ristorante di sushi gestito da un russo di colore, un paio di pazzi sadici e strane relazioni tra esseri umani… molto strane…

Il mio tributo è per Celty, Kida kun e Ryuugamine kun

Capitan Herlock (DON DON)

un tributo dovuto, checchè se ne dica

herlockCioè, che poi io da piccolo se non c’era un robbottone che si trasformava, mica me lo vedevo un cartone animato…

Ragion per cui tutti i lavori di Leiji Matsumoto li ho saltati a piè pari.

Ad ogni modo non potevo ignorare una delle leggende degli anime degli ’80

Ora sarei anche pronto a riscoprire quelle atmosfere buie che da piccolo mi opprimevano (catz, di recente ho anche visto Anna dai capelli rossi e l’ ho trovato di pregevole fattura! )… quindi chissà

20th Century Boys

keeeenji-kun, let's plaaaay

tomodachiLa settimana scorsa ho finito di leggere un capolavoro: “20th Century Boys” di Urasawa Naoki (Monster, Pluto).

La storia comincia nel lontano 1969: in una scuola elementare, durante l’ intervallo per il pranzo, suona “20th Century boys” dei leggendari T-REX. Un gruppo di bambini costruisce una “base segreta” con delle sterpaglie e ci si riunisce per ascoltare il rock alla radio, leggere i fumetti, sfogliare le riviste per adulti e fantasticare sul fatto che un giorno avrebbero salvato il mondo dall’ invasione di robot, alieni ed altri eventuali e vari personaggi malvagi.

Qualche decennio più tardi una serie di avvenimenti sembra ripercorrere per filo e per segno tutte le parole e tutti i disegni che gli allora bambini progettavano.

Continua a leggere

Baccano! – Ladd Russo

Un gran bell' anime, si si si

Ladd RussoQuesto signore vestito di bianco alla mia sinistra è Ladd Russo. Lui è solo uno dei circa 15 personaggi di un gran bell’ anime che ho visto la settimana scorsa (16 episodi in un giorno soltanto ) : Baccano!

Allora, prendete Tarantino, Rodriguez, Guy Ritchie e qualche altro pazzo del genere, metteteli in una casseruola a fuoco medio e mescolate bene per evitare che vi si attacchi tutto il sangue sul fondo della pentola, portare ad ebollizione e cucinare per 15 minuti. Servire ancora caldo.

Mi piacerebbe parlarvene, ma non vorrei rovinarvi nessuna sorpresa, dato che ce ne sarebbero molte… mmmm vediamo…

Continua a leggere

Akatsuki – Pain

In fondo è un gran bravo ragazzo...

painRischio di ripetere quello che ho detto nel post precedente, stavolta quindi non dirò che Naruto ha ripreso i ritmi di prima (oops!)

Gli ultimi due episodi hanno fatto da prequel all’ ingresso in scena del più cattivo e incazzato personaggio apparso fin’ ora, personaggio che tra l’ altro sembra avere tutte le intenzioni di lasciare il segno… brutto segno…

Non vedo l’ ora di vedere questo Rinnegan in azione… o forse no

Akatsuki – Tobi

A.K.A. Uchiha Madara

tobiL’eminenza grigia dell’ Akatsuki si è riveata pochi episodi fa… non potevo far finta di nulla per molto tempo ancora, ed eccomi quindi con l’ avatar dedicato a Tobi (facciamo finta che si chiami così… )

Devo dire che di recente Naruto ha ripreso ad essere l’ anime che mi piaceva

Un paio di colpi di scena grossi, episodi dal passato che spiegano molte, molte cose: perchè Kakashi ha un occhio rosso, chi è Tobi, chi è Pain, chi sono i genitori di Naruto e chi ha incastrato Roger Rabbit.

Grossa nota malinconica: sembra proprio che qualcosa di sinistro stia per accadere al buon Jiraya… tieni duro Ero-sennin

Shimura Shinpachi

DONDAKEEEE?!?!?!?!

shinpachiAlla prima pagina del primo volume di Gintama appare un personaggio, si direbbe sia il protagonista… invece si tratta semplicemente di un dimenticato occhialuto co-protagonista stereotipato

Bene, questo personaggio risponde al nome di Shimura Shinpachi e a diversi soprannomi dispreggiativi tra i quali Patsuan e Damegane.

Il perchè sia tanto bistrattato risiede nella sua indole troppo normale per questo anime sopra le righe Lui è il classico personaggio con gli occhiali che si trova in ogni anime che sia definito tale: buono, dotato di uno spiccato senso comune, un po’ bacchettone, non troppo sveglio con le donne… insomma, con gli occhiali (per giunta quasi tondi!!).

Il suo ruolo è quello di aiutante rompiballe (part-time) di Gintoki, verso il quale nutre un forte sentimento di riconoscenza per aver risvegliato il suo vero spirito samurai… samurai si, ma sempre con gli occhiali, non dimenticatelo

Non troppo tempo fa ho visto un episodio memorabile, in cui Shinpachi si ritrova solo in casa… d’ improvviso dal cassetto della scrivania esce un uomo vestito con una tuta intergrale aderente blu, la pancia dipinta di bianco e un naso rosso a mo’ di clown (non vi ricorda Doraemon? ).

Dice di essere un robot venuto dal futuro, costruito da Shinpachi stesso, e avere un messaggio importante da consegnare al suo padrone del passato riguardante il suo futuro matrimonio con una donna(sempre più Doraemon! ).

Chiacchierano del futuro di Shinpachi, il nostro quattrocchi è contentissimo di sapere che un giorno si sposerà, sebbene sembra che debba cambiare qualche lato del suo carattere… Alla fine della conversazione l’ uomo vestito di blu dice “…e questo era il messaggio che avevo per te, John Connor!”

“A dire il vero io mi chiamo Shimura Shinpachi…”

Minuto di silenzio esilarante

L’ improbabile Doraemon/Terminator si alza senza proferire parola e ritorna nel cassetto della scrivania

Aaaadoro quest’ anime

Hey Taka-tin, heeeey!

(un)official otsuu-chan fan club

taka-tin

Con questo festeggio il raggiungimento dell’ ultima puntata di “Gintama” trasmessa in Giappone… sostanzialmente vuol dire che dalla prossima puntata in poi posso vederlo insieme a mia moglie in prima visione

In una delle ultime puntate che ho visto, che tra l’ altro celebrava il ritorno di Tosshi, fa la sua apparizione un personaggio incredibile, presumibilmente americano, che è la quintessenza del no-sense

Sarebbe veramente complicatissimo spiegare che tipo è in meno di 600 parole, vi basti sapere che il suo nome è Taka-tin, basta dargli una baguette e lui fa crollare i ponti.

La sua presenza dura non più di quattro puntate (una mini-saga), però ora appare per pochi istanti anche nella sigla finale

Hey Taka-tin, heeeeey!