Matane, Ringochan…

Oggi è un giorno speciale, la dimostrazione tangibile che la vita è un cambiamento continuo.

Hai vissuto appieno la tua vita, spero senza rimpianti e privazioni (lo spero davvero dal profondo del cuore).

Mi dispiace per questi ultimi giorni di affanni e turbamenti, mi hai visto piangere più di una volta, non deve essere stato piacevole.

Quando smettevo era solo perché pensavo al male che poteva farti vedermi così…

Ci hai dato l’ opportunità di fare qualcosa per te, dopo che tu avevi fatto tanto senza chiedere mai niente.

Mi hai insegnato un mondo di cose nuove, sull’ amore e sulla famiglia.

Te ne sei andata al tramonto di un giorno non troppo caldo, eravamo tutti e tre sul letto (il tuo posto preferito) e nel tuo ultimo istante hai fatto la cosa che ti piaceva fare di più, toccare le labbra della tua migliore amica.

Ci hai lasciati soli, ma l’ hai fatto nel migliore dei modi possibili.

Arigatou gozaimasu nekodono. Aishiteru.

Matane, nyankosan.

daisuki